EMERGENZA CORONAVIRUS: l’importanza del sostegno psicologico

EMERGENZA CORONAVIRUS: l’importanza del sostegno psicologico

Condividi

EMERGENZA CORONAVIRUS:

Non sottovalutate l’importanza delle emozioni e la salute mentale.

L’associazione Syncrònia Onlus, in collaborazione con la scuola di specializzazione Atanor, ha attivato un servizio di sostegno psicologico gratuito al telefono e online.

In un periodo come questo di grande riorganizzazione individuale e sociale, l’importanza delle emozioni e dei vissuti interni non può e non deve essere sottovalutata. Ansie, timori, dubbi sottovalutati o ignorati possono, infatti, indurre non solo uno stato di forte stress fisico che, se prolungato, può addirittura andare ad influire sulle difese immunitarie, ma anche andare ad inficiare i rapporti con se stessi e con gli altri, istillare insicurezze, disturbi, fino a istigare comportamenti, frutto di paure ataviche, di cui non sempre, purtroppo è facile prevedere l’esito.

Esistono tante situazioni particolarmente problematiche: pensiamo alle persone sole, che con il fatto di dover restare a casa possono sentirsi ancora più isolati e privi di qualunque contatto umano. Pensiamo a chi, per difendere un familiare con disabilità o cronicità, si ritrova a combattere multicriticità. O a tutti coloro che, pur vivendo situazioni conflittuali in famiglia, non possono più nemmeno sfruttare l’occasione di uscire per sfogarsi o non pensare. Famiglie con genitori in fase di separazione, ma ancora conviventi, o famiglie con membri violenti o che possono manifestare comportamenti potenzialmente dannosi. Lasciate a se stesse, tutte queste situazioni rischiano di peggiorare e di assistere ad un acuirsi delle problematiche.

Le reazioni psichiche possono essere preoccupanti anche in assenza di situazioni esterne particolarmente complicate, si tratta di reazioni arcaiche e primitive che purtroppo, in condizioni di prolungato stress, non riusciamo a gestire da soli. Schemi comportamentali istintivi che si attivano in risposta a fonti di potenziale pericolo che possono indurci, se non sapientemente gestite e non riconosciute, a mettere in atto azioni e/o reazioni potenzialmente rischiose per noi stessi e per gli altri. Non si tratta ovviamente solo di comportamenti violenti, scatti di rabbia o nervosismi vari. Si tratta anche di reazioni di diniego, di negazione o di sottovalutazione dell’emergenza, tutti sintomi di difese psicologiche, che portano a negare ciò che non si riesce ad accettare e, di conseguenza ad elaborarlo. La situazione e i potenziali pericoli possono essere altresì sopravvalutate e portare a reazioni di panico che ci può far perdere lucidità e minacciare il noialtri equilibrio. 

Diventa importante allora la gestione di tutte queste situazioni a livello psicologico. 

Per questo motivo l’associazione Syncrònia Onlus, in collaborazione con la scuola di specializzazione in psicoterapia Atanor, da sempre impegnata sul territorio aquilano, ha attivato già dalla scorsa settimana un servizio telefonico e telematico di ascolto e sostegno psicologico, interamente gratuito, un servizio rivolto a chiunque, bambini, adolescenti, adulti, anziani, che restino a casa o che siano, a maggior ragione, schierati in prima linea nella lotta contro questa pandemia. 

Crediamo fortemente che l’applicazione di conoscenze psicologiche, in situazioni critiche come questa, possa essere di grande aiuto. E non solo al singolo che ne fa richiesta, ma all’intera comunità, giacché aumentando la resilienza dei singoli, quasi in un effetto di risonanza, può aumentare la resilienza anche degli altri. 

Abbiamo avuto modo di verificare quest’effetto, in occasione del terremoto del 2009, durante l’intervento massivo fatto dalla nostra task force, accreditata con provvedimento straordinario alla Protezione Civile. Già allora, infatti, i docenti della Scuola si misero a disposizione per guidare e sostenere i professionisti e gli specializzandi coinvolti nella gestione dello stress post-sismico, un impegno che hanno rinnovato sia in occasione dei terremoti successivi (Amatrice/Norcia 2016), che in occasione dell’attuale situazione di emergenza sanitaria. Parliamo di professionisti che presentano curricula ad alto profilo professione, valutati, riconosciuti e accreditati dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca.

Non dimentichiamoci quindi delle nostre emozioni. 

Per quanto possiamo sentirci forti, per quanto possiamo sentirci razionali, esse giocano infatti un ruolo troppo importante nella nostra vita quotidiana. Le emozioni ci aiutano a vivere. C’insegnano come reagire a ciò che ci capita. Ci salvano da rischi. Accogliamole allora. Solo accogliendo le nostre emozioni possiamo evitare di correre il rischio di attuare comportamenti impulsivi, frenetici e irrazionali, comportamenti di cui difficilmente si possono prevedere le conseguenze.

 Solo ascoltando e dando espressione a  tutte le emozioni e i vissuti che questa situazione attiva possiamo salvaguardare il nostro equilibrio psicologico e psicofisico perché ciò che respingiamo  e reprimiamo crea squilibrio, la salute psicologica viene dalla massima espressione possibile di ciò che vive in noi e che, per non ammalarsi e non ammalarci, deve poter continuare a vivere.

Non abbiamo timore o vergogna. 

Usciamo dall’isolamento emotivo. 

E, anche se gli strumenti offerti (internet e telefono) ci possono sembrare strani, visto che la terapia ha bisogno di un rapporto personale, non esitiamo a chiedere aiuto. 

I professionisti che collaborano con Syncrònia e con la Scuola Atanor conoscono già questo metodo, che applicano da tempo con i pazienti che, per motivi di trasferimento o di malattia, non possono recarsi in sede per effettuare colloqui di persona. Superata, infatti, la possibile diffidenza iniziale o l’imbarazzo che può suscitare, la psicoterapia a distanza funziona. Basta darle una chance!

Ricordiamo, comunque, infine, che per casi di particolari necessità, come l’impossibilità ad utilizzare una modalità telematica, i nostri psicoterapeuti possono ricevere negli spazi della Scuola Atanor, in via del Querceto 10, Scoppito, nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. I locali della scuola, infatti, vengono costantemente e regolarmente sanificati. I setting terapeutici sono costruiti nell’osservanza delle distanze di sicurezza, sono costantemente arieggiati e disinfettati. Gli appuntamenti verranno forniti in modo tale da evitare l’incontro di persone in sala d’attesa. E sono a disposizione di chiunque vi giunga soluzioni idroalcoliche per la pulizia delle mani. 

  

Ecco come entrare in contatto con noi e richiedere un appuntamento telefonico e/o online:

📞 0862.717425 oppure 392.7599777 

📧 syncroniaorg@gmail.com

  • Syncrònia Centro Psiche Onlus

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Maggiori informazioni relative alle norme sulla Privacy e al trattamento dei dati personali and